Descrizione

Descrizione

È la storia di una ragazza simile a tante altre che si possono incontrare nelle vie e nelle piazze delle città e dei paesi.
Una ragazza che può avere i nomi di tutte quelle giovani donne di ogni parte del mondo, che non riescono a trovare un appagamento totale nei divertimenti e negli interessi caratteristici dei loro coetanei e che per questo motivo a volte vengono colte da un senso di vuoto, di inutilità ed anche da frequenti crisi di pianto.
Ma ad un certo punto la protagonista del libro incontra una misteriosa ed affascinante donna, che le suggerisce di dare alla sua vita uno scopo completamente diverso. Le propone infatti di trasformare totalmente se stessa, liberandosi di tutte quelle idee, quei modi di giudicare e di comportarsi che caratterizzano le donne moderne, per ritrovare in se stessa l’assoluta naturalità e l’istintualità della donna primordiale. In questo modo forse potrà conoscere l’antica e misteriosa Magia femminile e dare un senso alla sua vita ben più profondo e completo e comunque non limitato solamente al lato materiale e fenomenico della realtà.
Il libro descrive, passo dopo passo, la trasformazione della giovane donna, i suoi stati d’animo, i suoi pensieri, i suoi problemi e la sua graduale scoperta di un nuovo modo d’essere, non più limitato e definito unicamente dalla dimensione storica e materiale che tutti conoscono.
La protagonista, anche grazie agli insegnamenti che riceve, riuscirà a prendere coscienza del fatto che la sua anima femminile è in qualche modo in relazione con ogni aspetto della natura nella quale si riflettono, per chi abbia acquisito una sufficiente sensibilità per intuirlo, l’amore ed il potere generativo della Grande Madre, ovvero di quell’entità femminile di armonia nella quale probabilmente cercavano di reintegrarsi nei tempi arcaici le fanciulle che venivano iniziate ai Misteri femminili.
Un libro che potrebbe commuovere e forse dare qualche suggerimento a quei giovani e sopratutto a quelle giovani che non si accontentano di ciò che è appagante per la grande maggioranza dei loro coetanei. Ada d’Ariès è nata a Monza nel 1959. Dopo aver frequentato l’Accademia di Brera, dove si è diplomata in pittura, si è interessata di danze etniche e di coreografia.
Ha soggiornato per un certo periodo in Norvegia, nella città di Bergen, compiendo delle ricerche sull’artigianato ligneo di quei luoghi ed interessandosi anche dell’antica mitologia locale.

di Ada D’Ariès

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Danza delle Anime Luminose.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping & Delivery

Vestibulum curae torquent diam diam commodo parturient penatibus nunc dui adipiscing convallis bulum parturient suspendisse parturient a.Parturient in parturient scelerisque nibh lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendrerit et pharetra fames.Consequat net

Vestibulum parturient suspendisse parturient a.Parturient in parturient scelerisque nibh lectus quam a natoque adipiscing a vestibulum hendrerit et pharetra fames.Consequat netus.

Scelerisque adipiscing bibendum sem vestibulum et in a a a purus lectus faucibus lobortis tincidunt purus lectus nisl class eros.Condimentum a et ullamcorper dictumst mus et tristique elementum nam inceptos hac vestibulum amet elit