L'arte della Strega, News, Pensieri della Soffitta

“Io porto la Luce, io sono la Luce”

“Io porto la Luce.
Io sono la Luce”.
Giunge così Febbraio, mese riservato alla purificazione del corpo e dello spirito.
Mese di rigerazione, mese dedicato alla consacrazione del nostro tempio interiore.
Celebrare Imbolc, significa risvegliare la luce che noi abbiamo dentro.
Risvegliare questa luce siginifica risvegliare la nostra parte interiore, la nostra fiamma, la nostra luce, quell’io nascosto che ci chiama, sussurra e sogna.
Questa è la festa della luce che cresce nel grembo, tra le gambe, otre il seme della vita e la culla del pianto, immergiamo nelle profonde e imperturbabili meraviglie della grotta primordiale, nudi, senza luce avanzando man mano verso l’esplosione gloriosa dell’energia vitale, scopriamo la meraviglia del tutto e dell’oscurità che si tramuta nella luce che partorisce l’intelletto, perfezione tra pareti e roccia, all’interno delle cavità, all’interno del cuore che batte alla ricerca di questa immensa distesa di luce infinita e in continuo rinnovamento.
Ecco Imbolc, il sacro fuoco che giace nel profondo e si riaccende dentro di noi.
Imbolc significa “nel grembo” , messaggio che vorrebbe identificarsi con la purificazione del grembo materno, ma se proviamo ad espolorare la grotta, tastanto il percorso roccioso e impervio, ci rendiamo conto che tutti noi, uomini e donne, senza alcuna distinzione, “veniamo portati in grembo” noi siamo nel grembo, e viviamo nel grembo, nel calderone in continuo movimento della Grande Madre di tutto.
Ci nutriamo nella grotta aspettando la purificazione, la nascita, la rinascita, la morte e ancora di nuovo la vita, entriamo e usciamo innumerevoli volte dalla grotta, oggi ci ritorniamo per purificarci, per accendere e rinforzare la luce che giace nella profondità del nostro essere.
La Dea Brigit percorre questo passaggio insieme a noi, forgia con arguzia e splendide parole il nostro cammino. Lei ci conduce ad esplorare le parti più nascoste della grotta, ci accompagna verso un nuovo orizzonte, ci dona la spada, il coraggio e porta con se la fiaccola della luce per illuminare i nostri passi su questa strada ricca di energia e di magia.
Ci sostiene con la luce per apprendere la bellezza, la grazia e l’armonia di questo momento catartico di approfondimento e rinnovamento.
Il mistero è risolto, l’arcano è svelato.
“Io sono la Luce e porto la Luce, luce che è dentro di me, perché ciascuno con la propria luce è un essere speciale che da forma alla sua scintilla interiore, una luce che non è mai sola.
Io sono la luce e insieme alla luce risplendo.”
Buon Imbolc a tutti voi che la Luce possa donarvi conoscenza e coscienza.

**Possiate essere benedetti**
La soffitta delle streghe

About La Soffitta delle Streghe

C'è polvere ed è sporca, ma nella soffitta trovi ricordi e melodie di un tempo perduto. Entrate e rimanete, entrate e saggiate il mistero del tempo, antico come le rime di un incantesimo, antico come il sapore di cannella. Siamo figlie della Dea Antica, ne pratichiamo il culto, e diffondiamo il suo verbo. )O( Siate Benedetti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *