Esbat, esbat e danza, Luna

••2Marzo: Rituale di Luna Piena: Purifica la tua essenza••

Occorrente:
Una candela bianca
Olio di mandorle (in sostituzione olio d’oliva)
Olio essenziale all’eucalipto( in sostituzione un olio essenziale alla magnolia, questo passaggio è facoltativo)
Una piccola ciotola (se possibile di vetro)
Sale
Incenso alla mirra (in sostituzione palo santo)
Coltello per incidere la candela
Un telo su cui stenderti
Durante la notte del plenilunio, cerca un posticino tranquillo dove poterti dedicare alla tua celebrazione, se riesci trova un posto dove puoi vedere la Luna e il suo meraviglioso bagliore.
Stendi il telo in terra e decora il tuo spazio come preferisci.
Puoi accendere delle candele, puoi spargere del rosmarino sempre nel tuo spazio sacro, puoi accendere un sottofondo musicale. Sentiti libera/o di esprimerti e mentre lo fai continua a ripetere nella tua testa che stai creando il tuo angolo magico.
Prosegui fino a quando non avrai creato un’area dove ti senti sicura/o, protetta/o.
Uno spazio solo tuo.
Siediti sul telo e porta all’interno del tuo spazio magico tutto il necessario.
Prenditi qualche istante per rilassarti.
Con il sale traccia un cerchio intorno a te e mentre lo fai recita che solo le energie positive sono autorizzate ad entrare. Mentre lo fai gira in senso orario.
Accendi l’incenso e procedi nello stesso modo, sempre girando in senso orario.
Siedi al centro del cerchio, in una posizione comoda e socchiudi gli occhi.
Lascia che l’energia della Dea entri nel tuo cuore, visualizza nella tua mente la Luna Piena, meravigliosa, luminosa.
Quando ti sentirai riempita/o dalla sua energia recita queste parole:
Meravigliosa Dea,
Fiamma di rinascita e di solenne gioia,
Io (pronuncia il tuo nome) sono qui a celebrarti,
Aiutami a rinascere, aiutami ad ottenere ciò di cui ho bisogno”
Prendi la ciotola e aggiungi ad alcune gocce di olio, l’olio essenziale.
Stringi tra le mani la candela e concentrati su di essa.
Facendo attenzione incidi sulla cera un simbolo che per te rappresenta la Dea madre, può essere una spirale, una Luna Piena, un fiore. Lasciati guidare dal tuo cuore nella scelta.
Terminata la prima incisione disegna la sagoma di una fiamma. Quella fiamma sei tu che ti prepari a splendere. La tua luce da fioca diviene sempre più brillante, abbandonando ogni negatività, ogni peso, ogni oscurità.
Con queste immagini nella mente e con il desiderio nel cuore, ungi leggermente la candela con l’olio e mentre lo fai recita:
“ Io sono come la fiamma di questa candela e mi preparo a brillare,
Abbandono l’oscurità per camminare nella luce,
Lascio la tristezza e scelgo d’essere felice,
Lascio le brutte abitudini per rinascere nuovamente.”
Accendi la candela.
Dea Madre, meravigliosa e splendente,
Fiume di vita e purificazione,
Ti chiedo di aiutarmi, realizza il mio desiderio.
Aiutami ad ottenere ciò che veramente mi è a cuore:
(Esprimi il tuo desiderio)”
Prenditi qualche istante per riflettere sul tuo desiderio, osserva la fiamma, i profumi che ti circondano, le sensazioni che ti trasmettono.
Quando ti sentirai soddisfatta e vorrai concludere la tua celebrazione alzati in piedi e recita:
“Con solenne gratitudine io mi allontano,
Portando nel cuore questo momento,
E tutti i suoi insegnamenti”
Cammina in senso antiorario per tre volte.
Il rituale è concluso, ora non ti resta che esporre la candela fuori ai raggi lunari e lasciala consumare, ricordati di fare attenzione mettendola in sicurezza (puoi usare un vecchio bicchiere, un piatto o una lanterna, l’importante è che la fiamma non sia vicina a materiale infiammabile di alcun genere.)
Scritto da Federica Neri dell’ Incanto del Corvo shop
pre Gentile e affettuosa concessione La Soffitta delle Streghe

About La Soffitta delle Streghe

C'è polvere ed è sporca, ma nella soffitta trovi ricordi e melodie di un tempo perduto. Entrate e rimanete, entrate e saggiate il mistero del tempo, antico come le rime di un incantesimo, antico come il sapore di cannella. Siamo figlie della Dea Antica, ne pratichiamo il culto, e diffondiamo il suo verbo. )O( Siate Benedetti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *