Esbat, Leggende, Luna, Zodiaco

••28 Giugno: Luna Piena: Le scarpette Rosse di Dorothy••

Lucida.
Aggraziata.
Armoniosa nelle sue forme.
Non c’è nessun limite al potere del suo desiderio.
Non c’è limite al tuo desiderio.

Delirio di onnipotenza?
Preveggenza?
Saggezza?

E’ il potere che ci dona la conoscenza, vero, ma anche la conoscenza ci dona potere.
E’ contagio. E’ saliva che infetta il tuo animo, il tuo spirito.
Porta un capogiro, un dono, la sua essenza perfetta e misteriosa.
E’ La Luna.
Piena.
Gravida di meraviglia

Di desiderio succulento che trova spazio tra bocche ricche di orgasmi e piaceri.
Sesso?
No!

E’ un amplesso più grande, è il suo ultimo urlo d’amore, nel suo tempo la Vergine Cacciatrice diventa la Strega del desiderio, diventa donna gravida d’amore, piena e ricolma di Vita.

Ultimo gesto. Ultimo parto prima della sua discesa. Ultimo canto prima che il cigno esegua la sua ultima danza.
Arriva così la Luna Piena, piena di fiori, piena di Sangue, piena nel suo calderone di magia e di continenti che si toccano ricolmi d’acqua e di mani che si legano disegnando il cerchio della Magia.

Disegnando il vento.

Si può disegnare il vento?
Si può chiedere alle stelle i desideri?
Si può chiedere al cielo di rimanere li, fermo?

Tutto si muove nel grande epitaffio della Dea. Tutti ne cantano le gesta, tutti la pregano ingrassando le loro bocche di preghiere  e di incantesimi.

Ma qualcuno ascolta mai la voce sottile del deserto?
Qualcuno riesce mai a disegnare il cuore della Luna?

Qualcuno riesce mai a sentire quello che lei ha da dire?

Sono domande, che io calco sul foglio, mentre la grafite appena temperata si spezza, cosi il mio cuore, il mio animo, le foglie del mio loto, si rompono. Si spezza tutto nel grande Uragano, e come una ragazzina un pò dispettosa vengo sbalzata fuori dal mio canto, nell’occhio di un ciclone che chissà dove mi porterà!!

Una strada di Mattoni gialli.
Degli Amici.
Un desiderio.
Tornare a casa.
Ma Solo perdendomi sono tornata a casa.

Perchè tu che leggi questa storia non hai il coraggio di Desiderare?
Perchè tu non hai il coraggio di vivere questa storia infinita?

La Luna è qui, piena nel suo splendore, nelle sue molteplici manifestazioni di eleganza e di magia.
Lei non urla, appare e cambia il mondo.
Lei non si arrabbia, lei arriva e illumina tutti i luoghi bui del cuore.

E’ arrivato il momento di indossare le tue scarpette rosse e di andare al di là del cancello, del muro che hai costruito.

Tu hai le chiavi.
Tu sei la Guardiana che impedisce l’ingresso alla tua Grotta.
E’ l’ ultimo fiore, l’ultima canzone, adesso.
Il tuo tempo è qui.
Ascolti la Luna?
Ascolta la Luna.
Ascolta il battito del tuo cuore.
Ascolta La Luna che si nasconde sotto i tuoi piedi.

Baciala forte.
Sentila dentro.
Abbraccia la Luna.

Buon viaggio cara Lettrice/Lettore, oltre le nebbie di Avalon troverai le risposte, anche sul sentiero di mattoni gialli, anche nel paese delle meraviglie, non importa il luogo, importa come tu compi questo viaggio, e se ci arrivi a cavallo di una scopa o di un drago cambia poco. 

Cambia come tu ti senti dentro, come tu hai parlato con la luna e con te stessa/o.
Cambia sempre.


Siamo Streghe a cosa serve se non cambiamo?

Buona Luna Piena sempre Vostra Dorothy 

La Soffitta delle Streghe

About La Soffitta delle Streghe

C'è polvere ed è sporca, ma nella soffitta trovi ricordi e melodie di un tempo perduto. Entrate e rimanete, entrate e saggiate il mistero del tempo, antico come le rime di un incantesimo, antico come il sapore di cannella. Siamo figlie della Dea Antica, ne pratichiamo il culto, e diffondiamo il suo verbo. )O( Siate Benedetti.

Related Posts

One thought on “••28 Giugno: Luna Piena: Le scarpette Rosse di Dorothy••

  1. Federica ha detto:

    Poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *